Dici Recanati e pensi “Sempre caro mi fu quest’ermo colle e questa siepe che da tanta parte dell’ultimo orizzonte il guardo esclude”: l’Infinito di Giacomo Leopardi ha attraversato i confini del tempo e dello spazio, raggiungendo l’immortalità. A poco più di 20 km dalla Taverna del Viandante, hai la possibilità di vedere dal vivo il Colle dell’Infinito e la piazzetta del Sabato del Villaggio, di immaginare il giovane Giacomo nella biblioteca di Casa Leopardi a studiare ed affacciarsi alla finestra per guardare timidamente la sua Silvia. Un vero e proprio tuffo non solo nella storia, ma in molte storie, tutte quelle dei componimenti di uno dei marchigiani più illustri e conosciuti.
Davvero meravigliosa è anche la piazza principale di Recanati, con la statua dedicata al grande Giacomo, dove nel periodo di Luglio si svolge Lunaria, una manifestazione che porta in piazza cantanti italiani di grande calibro.